Falso Gelsomino: un rampicante sempreverde con meravigliosa e profumata fioritura

Coltivazione di piante e fiori giovedì 3 maggio 2018 Visualizzazioni: 167

Impreziosisci il tuo giardino di incantevole profumo con il falso gelsomino! La sua spettacolare fioritura regalerà un odore inconfondibile, delicato e al tempo stesso persistente!

Il Falso Gelsomino, nome botanico Rhyncospermum jasminoides o Trachelospermum Jasminoides, è un arbusto rampicante sempreverde originario dell’estremo oriente, che ha trovato larga diffusione nei paesi a clima temperato resistendo comunque bene anche a temperature più rigide.

La pianta è caratterizzata da fusti che tendono a ricadere e che, opportunamente ancorati, possono svilupparsi in altezza raggiungendo anche 10 metri. Per questo motivo il falso gelsomino è particolarmente adatto per la realizzazione di spalliere e pergolati, per la copertura di muri, archi e anche per formare bellissime siepi a ridosso di reti o ringhiere, da solo o in abbinamento a altre specie.

Le foglie sono di colore verde scuro lucido e permangono tutto l’anno, ma è in primavera e in estate che il falso gelsomino sprigiona tutta la sua bellezza, quando sui rami sbocciano i caratteristici fiori bianchi a cinque petali, raccolti a gruppi, che ricoprono la pianta di un bellissimo tappeto bianco e che diffondono il loro delicato profumo.

Questa sua caratteristica lo rende particolarmente adatto, oltre alla realizzazione di siepi a grande effetto, anche alla coltivazione in vaso, come esemplare singolo o eventualmente in coppia, per abbellire e impreziosire angoli di giardino o terrazzo. Gradisce il sole, ma anche l’esposizione a mezz’ombra può andare bene, resiste anche alle basse temperature ma teme le gelate forti prolungate

 

Siepe di Falso Gelsomino  

Prima di tutto occorre predisporre una struttura di sostegno, che può essere costituita da una ringhiera, una rete attaccata a dei pali o un muro. Le piante devono essere posizionate a una distanza di 50-70 cm l’una dall’altra e ancorate alla struttura. Attenzione: l’altezza della siepe non può superare quella della sostegno. I rami, infatti, se non trovano niente a cui aggrapparsi ricadono verso il basso.

Possiamo formare siepi di falso gelsomino anche sui terrazzi utilizzando vasi capienti. Sarà opportuno utilizzare fioriere profonde almeno 40 cm e lunghe almeno 90 cm nelle quali posizioneremo due piante. Usare un composto di terra, terriccio universale da giardino di ottima qualità e concime organico a lenta cessione. Dopo la messa a dimora innaffiare abbondantemente, soprattutto nei mesi caldi, per compattare il terreno.

In seguito irrigare solo quando il terreno inizia ad asciugarsi, in modo da mantenere un giusto tasso di umidità alle radici ed evitare problemi di ristagno idrico. Le piante di falso gelsomino possono essere messe a dimora tutto l’anno.

 

Potatura

Il falso gelsomino non ha bisogno di grandi interventi di potatura, sarà sufficiente intervenire alla fine della fioritura per eliminare quei rami che si saranno sviluppati troppo, in modo da mantenere la forma della pianta

 

Concimazione

Eseguire in febbraio-marzo e in settembre-ottobre due fertilizzazioni con concime organico a lenta cessione, per mantenere un costante apporto nutritivo durante tutto l'anno. Se in vaso è bene effettuare una concimazione ogni 3 mesi circa o comunque attenersi alle indicazioni presenti sulla confezione del prodotto utilizzato.

Commenti

Lascia il tuo commento