More scopri le varietà da coltivare sul terrazzo o sul tuo giardino | Garden on line

Coltivazione di piante e fiori giovedì 1 marzo 2018 Visualizzazioni: 200

More? Scopri la nostra offerta per coltivare le more sul terrazzo. ci sono molte varietà per questo occorre scegliere quella più giusta.

Scopriamo il piacere di coltivare le more senza spine in giardino o sul terrazzo

La pianta di mora, detta rovo, Rubus Fruticosus è una pianta da frutto appartenete alla Famiglia delle Rosacee diffusa in tutti i continenti. Se i rovi spontanei sono pieni di spine e formano un groviglio inestricabile, non altrettanto può dirsi per le varietà selezionate. Queste presentano tralci senza spine, producono more più grandi e più saporite.
La pianta di mora cresce sotto forma di arbusto, con lunghi rami, anche 2 – 3 metri, che spuntano direttamente dalla base della pianta. Le foglie, verdi e con bordo dentato, spiuntano a primavera e cadono in autunno con i primi freddi. I fiori sono costituiti da 5 grossi petali bianchi o rosati e spuntano sui rami del secondo anno. I frutti si raccolgono da luglio a settembre, secondo le varietà. La mora può essere coltivata fino a mille metri di altezza anche se a queste altitudini non dovrebbe essere esposta a venti freddi per non compromettere la maturazione del frutto. La forma della mora varia da tonda a conica più o meno allungata.
Le piante di mora si adattano a qualunque tipo di terreno, anche se sono da evitare i ristagni idrici; possono essere esposta al sole o a mezz’ombra e sono in grado di resistere a temperature rigide.
IMPIANTO


Le piante di mora fornite in vaso possono essere messa a dimora in ogni periodo dell’anno, se il clima e il suolo sono adatti. Occorre scavare una buca larga e profonda almeno 40 cm e devono essere messi leggermente più in profondità di quanto fossero nel vaso. Possono essere piantati a una distanza di 50 cm l’uno dall’altro e in file distanziate di almeno 2 metri. Si piantano a distanza regolare dei pali a cui assicuriamo tre fili di sostegno. A questi leghiamo i rami principali seguendo la lunghezza dei fili di sostegno.


COME POTARE LE MORE
La potatura delle more si effettua dopo il raccolto, in autunno. I rami che hanno prodotto si tagliano alla base. I giovani polloni laterali si accorciano lasciando qualche gemma.

VARIETA’ DI MORE 

Ottime varietà, che permettono di raccogliere more dall’inizio dell’estate a fine ottobre sono la Chester, Lochness, Thornfree. Si tratta di varietà autofertili cioè in grado di impollinarsi da sole, anche senza la presenza di altre piante della stessa specie. Quindi può benissimo essere coltivato anche un solo esemplare di mora senza che ciò si ripercuota sull’abbondanza del raccolto.

Mora Chester
Varietà di mora con tralci senza spine molto produttiva. Frutti di media grandezza dal colore nero lucido, molto dolci. Il periodo di raccolta va da metà luglio a metà agosto.
Mora Lochness
Varietà di mora con pochissime spine produce grandi frutti color nero lucido dall’ ottimo sapore. E’adatta ad essere consumata fresca o conservata tramite surgelazione. Matura in agosto.
Mora Thornfree
Varietà di mora con tralci senza spine molto produttiva. Frutti di media grandezza dal colore nero lucido, molto dolci. Si raccoglie tra la fine di agosto e settembre.
Mora Chester
Varietà di mora con tralci senza spine molto produttiva. Frutti di media grandezza dal colore nero lucido, molto dolci. Matura in agosto.

Guarda il nostro shop online!

Tags: more

Commenti

Lascia il tuo commento