Bonus verde per giardini: come funziona e quanto si risparmia | Le tue piante



Bonus verde

LA LEGGE DI BILANCIO HA PREVISTO PER IL 2018 SGRAVI FISCALI PER CHI RISTRUTTURA IL GIARDINO O IL TERRAZZO. SCOPRIAMO COME OTTENERE IL BONUS VERDE E PER QUALI INTERVENTI E' POSSIBILE BENEFICIARNE.

Cos’è


È una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute nel 2018 per i seguenti interventi:
- sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi
- realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

La detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo e va calcolata su un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo, comprensivo delle eventuali spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.

Il pagamento delle spese deve avvenire attraverso strumenti che consentono la tracciabilità delle operazioni (per esempio, bonifico bancario o postale).

A chi interessa


Può beneficiare della detrazione chi possiede o detiene, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile oggetto degli interventi e che ha sostenuto le relative spese.

Quali vantaggi


La detrazione massima è di 1.800 euro per immobile (36% di 5.000).

Il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. In questo caso, ha diritto alla detrazione il singolo condomino nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Si deve trattare di opere che si inseriscono in un intervento relativo all’intero giardino o area interessata, consistente nella sistemazione a verde ex novo o nel radicale rinnovamento dell’esistente, quindi anche la collocazione di piante e altri vegetali in vasi è agevolabile, a condizione che la detta collocazione faccia parte di un “più ampio” intervento di sistemazione a verde delle unità immobiliari residenziali.

Non si può ottenere la detrazione per i lavori in economia, cioè effettuati direttamente dal contribuente sul proprio giardino o terrazzo.

Le informazioni sopra riportate sono a titolo informativo generale. Si raccomanda di conservare sia la documentazione del pagamento effettuato (bonifico bancario, carta di credito o Paypal) sia la fattura di acquisto. Questi dovranno essere portati dal commercialista o CAF di fiducia, che sarà l'unico in grado di valutare se ricorrono i presupposti per la detraibilità.


Le piante di cui abbiamo parlato in questo articolo:

Articoli simili

Non c’è mora senza spine? Adesso non più!

Nel variegato panorama dei frutti di bosco la mora occupa un posto di tutto rispetto. Molto ricca...
Leggi di più

Siepe di ligustro: elegante e con una splendida fioritura bianca!

La siepe di ligustro crea delle vere e proprie barriere verdi, dei muri naturali che possono...
Leggi di più

Jasminum Nudiflorum: un rampicante tutto da scoprire!

Conosciuto, per lo più, come Gelsomino di San Giuseppe e Gelsomino d’inverno, il...
Leggi di più

Un giardino colorato anche in inverno

Chi l’ha detto che durante la stagione invernale i nostri giardini debbano necessariamente...
Leggi di più

La cura del giardino in inverno

Siamo ormai nel pieno della stagione invernale e questo periodo dell'anno, che sembra rendere il...
Leggi di più

COTONEASTER, LA SOLUZIONE IDEALE PER GIARDINI TERRAZZATI

Se il tuo giardino presenta delle zone di difficile accesso, o dei terrazzamenti, non rinunciare...
Leggi di più

Le erbe aromatiche: un prezioso alleato in cucina

La cucina italiana è senz'altro caratterizzata dall'uso di numerose erbe aromatiche che...
Leggi di più

Spirea un bellissimo arbusto per il tuo giardino

Spirea Japonica Anthony Waterer bellissimo arbusto a fioritura estiva Vogliamo creare...
Leggi di più