COTONEASTER, LA SOLUZIONE IDEALE PER GIARDINI TERRAZZATI



Se il tuo giardino presenta delle zone di difficile accesso, o dei terrazzamenti, non rinunciare all'opportunità di abbellirlo e allo stesso tempo di consolidare il terreno in pendenza. Con le piante tappezzanti, infatti, è possibile coprire completamente le superfici, evitando la crescita di erbe infestanti anche in zone scoscese o rocciose, che presentano difficoltà di coltivazione e manutenzione. Al contrario, con le piante adatte, sarà possibile rendere belli e suggestivi anche angoli altrimenti spogli e trascurati, come pure valorizzare muretti e marciapiedi.

Il Cotoneaster, con il suo portamento strisciante e aderente al terreno, si presta egregiamente a questo scopo.

Si tratta di un genere di arbusti, originari della Cina e dell’Himalaya, appartenenti alla famiglia delle Rosacee, che si è progressivamente diffuso anche in Europa. Sono piante di facile coltivazione, molto rustiche, che hanno la qualità di richiedere poche cure, elemento di non poca importanza quando si tratta di limitare al minimo la manutenzione. Infatti, sarà sufficiente innaffiarle regolarmente in estate quando le piante sono ancora giovani, evitando comunque ogni ristagno d’acqua, ma, successivamente, saranno in grado di resistere molto bene anche a periodi di siccità. Inoltre, riescono ad adattarsi a qualsiasi tipo di terreno, sopportano le basse temperature e l'inquinamento, anche urbano. Possono essere coltivate anche in vasi e fioriere, da sole o con altre specie ornamentali, per abbellire terrazzi o muretti di recinzione.

Tutte queste caratteristiche, che rendono il Cotoneaster senz'altro una pianta tappezzante di elezione per le superfici impervie e scoscese, sono unite alla bellezza dei colori e all'eleganza del suo fogliame. Soprattutto in autunno, quando il giardino si prepara a resistere al freddo invernale e le foglie cominciano a cadere, il Cotoneaster spicca per lo spettacolo offerto dal contrasto tra il verde del suo fitto fogliame e lo splendore delle bacche rosse di cui si ricopre. Questi frutti, inoltre, si rivelano estremamente utili per gli uccelli, stanziali e di passo verso paesi dal clima più caldo, che trovano in essi un ottimo cibo.

Per quanto riguarda l’esposizione, è da preferire quella al sole o anche in mezz’ombra, in grado di garantire una ricca produzione di bacche colorate. Le potature dovranno essere effettuate negli anni successivi alla messa a dimora, per dare vigore e contenere eventualmente la forma della pianta, tenendo presente che tagli troppo drastici potranno influire sulla successiva produzione delle bacche. Per garantire un benessere ottimale nella crescita sarà opportuno effettuare due fertilizzazioni con concime organico a lenta cessione, una a febbraio-marzo e la successiva in settembre-ottobre.

Vediamo adesso le principali piante di cotoneaster che abbiamo selezionato

COTONEASTER CORAL BEAUTY Arbusto sempreverde a portamento strisciante, con altezza massima di 50 cm. I suoi lunghi rami ricadenti si sovrappongono, formando un soffice tappeto e, se lasciati cadere in basso, assicurano anche un’ottima e decorativa copertura di muri. Ha foglie verdi, piccole ed arrotondate. Fiorisce a fine primavera con numerosi piccoli fiori bianchi, che ricoprono i rami, seguiti in autunno da belle bacche rosse, che persistono sulla pianta per gran parte dell’inverno.

COTONEASTER HORIZONTALIS Arbusto a foglia caduca, tra i più diffusi nelle varietà prostrate, con altezza massima tra 50 e 100 cm. Presenta lunghi rami espansi con piccole foglie verdi, che in autunno diventano arancioni. A fine primavera si ricopre di piccoli fiori bianchi sfumati di rosa, a cui seguono, in autunno e per gran parte dell’inverno, bacche rosse molto ornamentali. Eccellente nei giardini rocciosi, quale coprisuolo, e a consolidamento di scarpate.

COTONEASTER MICROPHYLLUS STREIB’S FINDLING Pianta sempreverde a portamento strisciante, con altezza massima di 50 cm. Ha lunghi rami che crescono letteralmente incollati al terreno. Se collocata a ridosso di muretti si arrampica, riuscendo a coprire intere pareti. Le foglie, di colore verde scuro, sono grigiastre nella pagina inferiore. Fiorisce a fine primavera con fiori bianco crema, a cui seguono bacche rosso corallo molto decorative.

COTONEASTER SALICIFOLIUS Arbusto sempreverde dalla crescita rapida, con altezza massima di 50 cm. Ha portamento arcuato e strisciante e trova largo impiego come pianta tappezzante per la copertura di muri. Molto decorativo in tarda primavera e in estate quando, oltre alla macchia verde formata dalle fitte foglie, presenta una bella fioritura bianca, seguita da molte bacche di colore rosso corallo.


Le piante di cui abbiamo parlato in questo articolo:

Articoli simili

Non c’è mora senza spine? Adesso non più!

Nel variegato panorama dei frutti di bosco la mora occupa un posto di tutto rispetto. Molto ricca...
Leggi di più

Siepe di ligustro: elegante e con una splendida fioritura bianca!

La siepe di ligustro crea delle vere e proprie barriere verdi, dei muri naturali che possono...
Leggi di più

Jasminum Nudiflorum: un rampicante tutto da scoprire!

Conosciuto, per lo più, come Gelsomino di San Giuseppe e Gelsomino d’inverno, il...
Leggi di più

Un giardino colorato anche in inverno

Chi l’ha detto che durante la stagione invernale i nostri giardini debbano necessariamente...
Leggi di più

La cura del giardino in inverno

Siamo ormai nel pieno della stagione invernale e questo periodo dell'anno, che sembra rendere il...
Leggi di più

Le erbe aromatiche: un prezioso alleato in cucina

La cucina italiana è senz'altro caratterizzata dall'uso di numerose erbe aromatiche che...
Leggi di più

Spirea un bellissimo arbusto per il tuo giardino

Spirea Japonica Anthony Waterer bellissimo arbusto a fioritura estiva Vogliamo creare...
Leggi di più

Photinia Red Robin creare una siepe perfetta

PHOTINIA RED ROBIN: COME REALIZZARE UNA SPLENDIDA SIEPE    La Photinia red Robin...
Leggi di più