Mirtilli: una passione salutare da trovare nel nostro giardino | Le tue piante vivaio online



La pianta di mirtillo cresce spontanea sulle Alpi e sull’Appennino raggiungendo anche altitudini di 2.000 metri. Appartiene alla Famiglia delle ericaceae, Genere Vaccinium. Non supera i 20-30 cm di altezza e produce lungo tutti i rametti frutti blu, rossi o neri, secondo la specie.

Queste specie di mirtilli selvatici amano i terreni acidi e freschi e difficilmente possono essere coltivati nei nostri giardini.

 

Più adatto alla coltivazione è il Mirtillo Gigante Americano, Vaccinum Corymbosum, originario del Nord America. Si tratta di un arbusto a grande sviluppo che può raggiungere i due metri di altezza, e che in primavera si riempie di fiori bianchi per poi produrre abbondanti frutti nel periodo estivo e autunnale.

 

MIRTILLO COLTIVAZIONE

Quasi tutte le piante di mirtillo coltivate derivano dal mirtillo gigante americano.

Molto longeve, possono vivere anche più di 50 anni, sono molto resistenti al freddo, preferiscono un terreno leggero, ricco di sostanze organiche, anche se tollerano la presenza di argilla. Vanno esposte a pieno sole o a mezz’ombra e, specialmente nei primi anni, necessitano di irrigazione nei periodi siccitosi. Non hanno bisogno di particolari potature: sarà sufficiente rimuovere i rami morti a fine inverno. Ogni due o tre anni, sempre a fine inverno, provvederemo invece a rinnovare i rami effettuando un taglio più corto.

Le foglie, piccole e ovali, caduche, di colore verde, sono molto decorative nel periodo autunnale, quando diventano di colore arancio prima di cadere. La fioritura avviene nel periodo primaverile con numerosi grappoli di fiori bianchi. Successivamente, da luglio ad ottobre secondo le varietà, si può procedere alla raccolta dei frutti: i mirtilli vengono prodotti sui ramoscelli dell’anno, in genere sulle estremità, per cui è molto facile raccoglierli.

 

IMPIANTO

La coltivazione del mirtillo è facile e alla portata anche dei non esperti di giardinaggio. La pianta di mirtillo fornita in vaso può essere trapiantata tutto l’anno. 

La corretta distanza di piantagione è  80 – 100 cm e in file distanziate di almeno 2 – 2,5 metri.

Occorrerà piantare a intervalli regolari dei robusti pali a cui assicurare tre robusti fili di ferro. A questi legheremo i rami principali del mirtillo seguendo la lunghezza dei fili di sostegno.

Scavare quindi una buca di 40 cm di diametro e di profondità. Riempire parzialmente con il terreno di scavo, opportunamente frammentato ed eventualmente miscelato a terriccio leggermente acido. Collocare quindi la pianta di mirtillo e riempire la buca. Pacciamare con della corteccia se si vuole evitare la crescita di erbe infestanti.

Il mirtillo americano può essere coltivato anche in vaso. Occorre solo scegliere un contenitore sufficientemente grande, largo e profondo almeno 30 cm, e inserire una struttura di sostegno – delle robuste canne, un grigliato, ecc - a cui legare i tralci della pianta. Ovviamente occorre innaffiarla e concimarla regolarmente, ed esporla in zone in cui il sole è presente almeno mezza giornata.

 

PRINCIPALI VARIETA’ DI PIANTE DI MIRTILLO GIGANTE AMERICANO

Mirtillo Bluecrop

Mirtillo di colore blu chiaro, di media-grande pezzatura. Ottimo sapore, dolce e aromatico. Ha un apparato radicale abbastanza contenuto, per cui è adatto alla coltivazione in vaso. Varietà tra le più diffuse, è particolarmente resistente ai ritorni di freddo primaverili. Matura nel mese di luglio.

Mirtillo Coville

Mirtillo molto vigoroso, produce abbondanti frutti di grande dimensione dall’ottimo e profumato sapore. Maturazione dalla prima decade di luglio a metà agosto. I frutti possono rimanere a lungo sulla pianta.

Mirtillo Duke

Varietà di mirtillo tra le più diffuse, con frutti di media-grande pezzatura di un bel colore intenso e molto gradevoli. Si presta sia al consumo fresco che alla lavorazione. Particolarmente resistente al freddo, è molto precoce nella raccolta, che avviene da metà maggio a metà giugno. Può essere coltivato in vaso.

Mirtillo Legacy

Arbusto molto vigoroso e dall’ottima resa, produce mirtilli di media pezzatura e di ottima qualità, dolci e aromatici. E’ sensibile alle gelate in tarda primavera, per cui va esposto in zone riparate, assolate e poco ventose.

Lonicera Kamshatica detta impropriamente Mirtillo Siberiano.

In realtà non ha niente a che vedere con i mirtilli: si tratta di un arbusto molto resitente al freddo, che produce bacche color blu dalla forma allungata dal sapore piacevole e aromatico. I frutti sono ricchi di vitamina C e D, di potassio e di composti antiossidanti. Maturano da maggio a luglio.

 


Le piante di cui abbiamo parlato in questo articolo:

Articoli simili

Le erbe aromatiche: un prezioso alleato in cucina

La cucina italiana è senz'altro caratterizzata dall'uso di numerose erbe aromatiche che...
Leggi di più

Spirea un bellissimo arbusto per il tuo giardino

Spirea Japonica Anthony Waterer bellissimo arbusto a fioritura estiva Vogliamo creare...
Leggi di più

Photinia Red Robin creare una siepe perfetta

PHOTINIA RED ROBIN: COME REALIZZARE UNA SPLENDIDA SIEPE    La Photinia red Robin...
Leggi di più

Realizza la tua siepe di piante rampicanti

Piante rampicanti una soluzione per tantissimi giardini e terrazzi! Stai decidendo di realizzare...
Leggi di più

Siepi sempreverdi a crescita rapida

Siepi sempreverdi a rapida crescita – Scopriamo quali piante da siepe sono più...
Leggi di più

Vite Del Canadà - Parthenocissus Quinquefolia - Pianta rampicante dai mille usi

La Vite del Canada - Parthenocissus Quinquefolia - è una pianta rampiacnte molto...
Leggi di più

Photinia Red Robin una siepe per tutte le evenienze

PHOTINIA RED ROBIN: scopriamo i 5 fattori del suo successo!   La photinia...
Leggi di più

Melograno una pianta ornamentale per ogni gusto

Il Melograno: una pianta ornamentale per tutte le stagioni Volete dei buoni motivi per coltivare...
Leggi di più